Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le fusioni e acquisizioni che coinvolgono piccole e medie imprese (PMI) elvetiche sono state 216 lo scorso anno, meno delle 231 recensite nel 2013 (-6,5%). Una forte progressione viene registrata per le operazioni transfrontaliere, salite dal 55 al 63% del totale. Lo rileva uno studio della società di consulenza e revisione Deloitte.

Ottanta transazioni sono avvenute tra aziende svizzere; ciò rappresenta una flessione del 23% rispetto all'anno precedente. Le ditte estere che si sono unite o hanno rilevato una concorrente elvetica sono state 81 (+6%), mentre le iniziative di società confederate su imprese estere - soprattutto europee - sono state 55 (+8%).

Per il suo studio Deloitte ha tenuto conto delle operazioni riguardanti aziende con un giro d'affari superiore ai 10 milioni di franchi, con meno di 150 dipendenti e con un valore di transazione compreso tra 5 e 500 milioni di franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS