WASHINGTON - Il tribunale di Los Angeles ha respinto la richiesta avanzata dai legali del regista Roman Polanski di essere processato in contumacia. Polanski è accusato di aver avuto rapporti sessuali nel 1977 con una minorenne.
Nei suoi confronti era stata presentata richiesta di estradizione, per essere sottoposto a giudizio negli Stati Uniti. Per questo il regista era stato arrestato mesi fa in Svizzera. Polanski, ai quali sono stati successivamente concessi gli arresti domiciliari a Gstaad (BE), aveva chiesto di essere condannato "in absentia".
Il giudice Peter Espinoza, pur precisando di aver preso una decisione preliminare che deve essere confermata, ha respinto ieri la richiesta, sostenendo che il regista dovrebbe comunque accettare di tornare in California per affrontare il processo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.