Navigation

Polemiche per concerto a Nizza, 5000 senza distanze

Nizza non vuole tornare ad avere problemi. KEYSTONE/EPA/SEBASTIEN NOGIER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 12 luglio 2020 - 18:40
(Keystone-ATS)

Il sindaco di Nizza, Christian Estrosi, è furioso dopo le polemiche scatenate dalle immagini - diffuse sui social network - del concerto gratuito di ieri sera con 5000 persone accalcate sulla celebre Promenade des Anglais.

Ssenza rispetto delle distanze e con pochissimi che indossavano la mascherina.

Ad esibirsi - nell'evento organizzato dallo stesso Comune - era il DJ The Avener ed i servizi municipali assicurano di aver rispettato il limite dei 5000 spettatori stabilito per legge. Ma le immagini diffuse anche dallo stesso Comune sulla su apagina Facebook mostrano una folla compatta e senza distanze, che balla, si agita, si abbraccia e non rispetta le distanze. Il Dj si esibiva dal tetto di un edificio sul parco del Castello, gli spettatori erano ammassati qualche metro più in basso, sulla Promenade des Anglais.

"Abbiamo rispettato il limite delle 5000 persone fissato dalla prefettura grazie a un sistema di conteggio - spiega il Comune - in uno spazio come quello, in tempi normali, possiamo far entrare 36'000 persone".

"Ci rammarichiamo - ha scritto il sindaco Estrosi in un tweet - che le consegne del distanziamento e dei gesti anticontagio non siano state rispettate e chiediamo allo Stato di modificare il decreto che regola i grandi eventi per imporre - anche se ci si trova all'esterno - l'uso della mascherina. A Nizza d'ora in poi la renderemo obbligatoria a tutti gli eventi".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.