Tutte le notizie in breve

L'aggressore di Düsseldorf, originario del Kosovo, era "paranoide e schizofrenico" e ha agito da solo: lo ha confermato la polizia di Düsseldorf in una conferenza stampa in corso.

Gli inquirenti hanno ancora una volta escluso un movente terroristico per l'attacco con l'ascia commesso dal 36enne fra la metro e la stazione della città del Nordreno-Westfalia.

Fra i feriti gravi dell'aggressione - ha detto la polizia - c'è anche un ragazzino di 13 anni, che è stato colpito a un braccio dall'uomo armato di ascia.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve