Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LOSANNA - Agenti delle polizie vodese e vallesana hanno fermato la scorsa notte un ladro d'auto francese dopo un lungo inseguimento ad alta velocità, concluso a Martigny, nei pressi dell'area autostradale di ristoro Gran San Bernardo. Un suo complice è riuscito a darsi alla fuga.
La polizia vodese è stata chiamata verso alle 2.45 della notte da un testimone che segnalava di aver visto degli individui "affaccendati" nell'area di servizio della stazione di Puidoux (VD), riferisce un comunicato congiunto delle due polizie cantonali. Poco dopo i due ladri hanno lasciato il posto a bordo di una BMW con targhe francesi.
Il veicolo è stato rapidamente individuato sull'autostrada in direzione del vallese. Il conducente ha ricorso a tutti i mezzi possibili per fuggire: viaggiando a circa 200 km/h, anche sulla corsia di emergenza, e "speronando" le auto della polizia.
Gli agenti vallesani hanno quindi creato uno sbarramento nei pressi del Relais du Grand-St-Bernard, a Martigny, utilizzando un camion sequestrato e due proprie auto. I ladri hanno allora concluso la corsa in auto per darsela a gambe.
Uno è stato raggiunto, grazie ai cani poliziotto, verso le 3.15, l'altro, malgrado il vasto dispositivo di ricerca, è sempre latitante. Il trentenne fermato ha ammesso di aver rubato una quarantina di stecche di sigarette alla stazione di servizio di Puidoux (VD) nonché l'auto su cui viaggiava, la stessa notte in Francia.

SDA-ATS