La conferma arriva dalle autorità portoghesi prima che da Berlino: erano tutti tedeschi i 29 turisti morti nello schianto di un bus sull'isola portoghese di Madeira, ha confermato il ministero degli Esteri a Lisbona.

Sono 17 uomini e 12 donne, fra i 40 e i 60 anni, riferiscono alcuni media in Germania.

Al momento dell'incidente a bordo del bus c'erano 57 persone in totale (55 turisti tedeschi più l'autista e la guida portoghesi): mercoledì all'imbrunire, quando il mezzo stava attraversando la zona di Canico, per arrivare a Funchal e, per cause ancora non del tutto chiarite, è precipitato in una scarpata finendo addosso ad una casa. I feriti sono 28, quattro tra coloro in gravi condizioni sarebbero anche loro tedeschi, riferisce l'emittente Ntv a Berlino.

Le autorità dell'isola sonoimpegnate a stabilire le cause dell'incidente e a raccogliere gli elementi per ricostruire quanto accaduto. Alcuni fra i sopravvissuti, citati da media tedeschi, hanno ipotizzato che un guasto ai freni del veicolo possa essere all'origine dell'incidente.

"Non riesco a immaginare nessun'altra causa, l'autobus è partito da Quinta Splendida e dopo pochi secondi ha cominciato ad andare sempre più veloce", ha osservato uno dei feriti, secondo il quotidiano online portoghese 'Observador'. "Ha colpito il muro, abbiamo immediatamente pensato che fosse fuori controllo, è diventato sempre più veloce, e poi è rotolato", ha aggiunto. "Ci siamo rannicchiati insieme come i bambini e questa è stata la nostra fortuna", ha riferito una donna ferita.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.