Navigation

Portogallo: funzionari in sciopero contro blocco stipendi

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 marzo 2010 - 14:36
(Keystone-ATS)

LISBONA - Sciopero oggi dei funzionari portoghesi per protestare contro il congelamento dei loro stipendi deciso dal governo socialista del premier José Socrates nel quadro delle misure prese per ridurre il deficit pubblico.
Lo sciopero è stato decretato dalle tre principali centrali sindacali del paese. E' il primo dalle elezioni politiche del settembre scorso vinte da Socrates, che ha però perso la maggioranza assoluta in parlamento che aveva nella precedente legislatura. Quello di oggi, ha detto la portavoce del Fronte comune dell'amministrazione pubblica Ana Avoila, "é uno dei più importanti scioperi della funzione pubblica".
Il deficit pubblico portoghese è oggi al 9,3% del Pil. Il governo di José Socrates si è impegnato a rientrare sotto il tetto del 3% entro il 2013 come imposto da Bruxelles.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?