Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Pil del Portogallo, secondo le stime della Banca centrale portoghese, vedrà una contrazione dell'1,4% nel 2011 e un incremento dello 0,3% nel 2012. L'economia del paese subirà cioè una contrazione maggiore del previsto nell'anno in corso, e nell'anno successivo andrà incontro a una crescita inferiore rispetto alle aspettative.

Lo scorso 11 gennaio infatti, la Banca centrale aveva annunciato una contrazione dell'1,3% per il 2011, e una crescita dello 0,6% per il 2012.

La proiezione, secondo la banca centrale, "riconosce - secondo il rapporto della Banca centrale portoghese - che continueranno ad esserci condizioni particolarmente restrittive per le banche nazionali e l'accesso al finanziamento sul mercato del debito pubblico". "L'economia portoghese - conclude il documento - non dovrebbe associarsi nei prossimi anni al ciclo di recupero dell'attività economica a livello europeo, nonostante questa ne trarrà benefici in termini di domanda esterna".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS