Navigation

Portogallo: nuovo governo formato a tempo di record

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 giugno 2011 - 21:58
(Keystone-ATS)

Il nuovo premier portoghese, il conservatore Paulo Passos Coelho, aveva promesso il "cambiamento", subito dopo la sua vittoria alle politiche anticipate del 5 giugno: e il suo nuovo governo, presentato questa sera al capo dello stato Anibal Cavaco Silva, è stato formato in tempi da record, a 12 giorni dal voto, a 48 ore dalla designazione del premier, ed è il più compatto del dopo dittatura, con solo 11 ministri, fra cui quattro indipendenti.

È un segnale della determinazione del nuovo giovane capo del governo di Lisbona, 46 anni, di affrontare al più presto gli enormi problemi del Portogallo, sottoposto ora alle dure condizioni imposte da Ue-Fmi in cambio del salvataggio da 78 miliardi di euro concesso per salvare il Paese dalla bancarotta. Alle finanze, altro segnale forte a Bruxelles e Washington, e ai mercati, è stato nominato con il titolo di "ministro di stato", un indipendente di prestigio, l'economista Victor Gaspar, ex consigliere della Commissione europea e della Bce. Sarà lui a gestire in prima persona l'applicazione del giro di vite lacrime e sangue imposto dal "diktat" di Ue e Fmi e a pilotare il ritorno della fiducia dei mercati nel Paese.

La guida della diplomazia portoghese, l'altro grande portafoglio del governo Passos Coelho, va come previsto da Paulo Portas, il leader del Cds, il secondo partito della nuova maggioranza di centrodestra con il Psd di Passos Coelho.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?