Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I partiti progressisti all'opposizione in Portogallo sono riusciti a far approvare in Parlamento, con 123 voti favorevoli a 107, la mozione di sfiducia presentata contro il governo di minoranza del primo ministro Pedro Passos Coelho, provocandone così la caduta.

L'esecutivo di centro-destra guidato dall'ormai ex premier è dunque rimasto in carica per appena undici giorni, la durata più breve nella storia della democrazia lusitana nata nel 1974.

Decisiva è stata l'inedita alleanza stretta con i comunisti, il Blocco di Sinistra e i Verdi da parte dei socialisti, i quali puntano adesso a ottenere il nuovo incarico esplorativo, nonostante la riluttanza del presidente Anibal Cavaco Silva, per dare vita a un gabinetto che ponga fine alla linea dell'austerità promossa da Passos Coelho, il cui Psd aveva vinto le elezioni legislative del 4 ottobre scorso, perdendo però la maggioranza assoluta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS