Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Posta ha archiviato il primo trimestre dell'anno con un utile di 225 milioni di franchi, a fronte dei 199 milioni di un anno prima.

Questo incremento del 13,1% è dovuto principalmente a maggiori ricavi d'esercizio derivanti dai servizi finanziari, riferisce una nota odierna.

L'utile operativo Ebit (prima della deduzione di interessi e imposte) si è attestato a 292 milioni, contro i 253 milioni del primo trimestre 2013. Nel periodo in rassegna i ricavi operativi sono per contro calati a 2125 milioni di franchi (2138 milioni nell'anno precedente).

Tutti e quattro i comparti di attività - comunicazione, logistica, trasporto viaggiatori e servizi finanziari - hanno contribuito al "buon" risultato trimestrale, scrive la Posta.

Nel mercato delle comunicazioni l'azienda ha chiuso il trimestre con un risultato d'esercizio Ebit di 83 milioni di franchi, 5 milioni in meno di un anno prima. La flessione dei ricavi di PostMail e Rete postale e vendita è stata soltanto in parte compensata dai risparmi sui costi di queste unità, precisa il comunicato. Il volume di lettere indirizzate è diminuito dell'1,1%, mentre gli invii non indirizzati sono saliti del 2,5%.

Nella logistica la Posta ha conseguito un risultato operativo di 31 milioni di franchi, invariato rispetto all'anno precedente. Il volume di pacchi in Svizzera è salito del 2,2%.

L'Ebit di AutoPostale è stato di 13 milioni di franchi, invariato rispetto al primo trimestre del 2013. Ai maggiori introiti dal traffico pubblico e alle indennità supplementari si sono contrapposti costi d'esercizio più elevati. Il numero dei chilometri percorsi si è mantenuto costante, spiega l'ex regia federale.

Nel mercato finanziario retail la Posta ha realizzato un Ebit di 172 milioni, in progressione di 45 milioni rispetto all'anno prima. L'aumento registrato da PostFinance è da ricondurre a una serie di rettifiche di valore sul portafoglio investimenti. L'afflusso di nuovi capitali è calato di 5,9 miliardi di franchi, a causa del persistere di una situazione complessa sul fronte dei tassi di interesse. Il patrimonio dei clienti è così sceso a 111 miliardi di franchi (115 miliardi un anno prima). Nei primi tre mesi dell'anno, PostFinance ha attratto infine 15'000 nuovi clienti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS