Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Risultato in calo nel primo semestre per PostFinance: la filiale finanziaria della Posta ha realizzato un utile di 296 milioni di franchi, il 9,5% in meno dello stesso periodo del 2011. Aumentano invece i clienti, saliti a 2,9 milioni, nonché i patrimoni amministrati, che hanno raggiunto 102 miliardi.

In un comunicato odierno PostFinance spiega il risultato con gli interessi ai minimi storici sui mercati finanziari. La società colloca infatti il denaro dei clienti presso la Banca nazionale svizzera parzialmente senza interessi, il che si traduce in una forte pressione sui margini, si legge nella nota.

Nei primi sei mesi PostFinance ha aperto 134'000 nuovi conti, acquisendo 63'000 nuovi clienti. La metà della clientela gestisce ormai le proprie finanze per via elettronica: con 1,4 milioni di utenti online PostFinance si considera il numero uno in Svizzera nell'e-banking.

L'aumento dell'attività ha avuto conseguenze anche sull'impiego: fra gennaio e giugno il numero dei posti di lavoro tempo pieno è nuovamente aumentato, salendo a 3464 (+42).

Alla fine del 2010 il parlamento ha approvato una nuova legge sull'organizzazione delle poste, che prevede tra l'altro la trasformazione di PostFinance in una società anonima, nonché l'assoggettamento all'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA). L'inizio dell'attività nella nuova veste è previsto per il prossimo anno. Al momento sono ancora in corso i lavori di preparazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS