Navigation

PPD: poco unito su risparmio alloggio e prezzo dei libri

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 febbraio 2012 - 15:30
(Keystone-ATS)

In materia di risparmio alloggio e prezzo dei libri il PPD non appare unito: contro l'opinione del partito a livello nazionale, dodici sezioni cantonali respingono il primo tema e tredici, più le donne PPD, il secondo.

Il PPD Svizzera propone infatti di approvare i due oggetti in votazione l'11 marzo. Per Tim Frey, segretario generale del PPD, la situazione è "piuttosto semplice" da spiegare. Ci sono interessi divergenti, così come situazioni e culture che variano fortemente a dipendenza dei cantoni. In alcune sezioni, personalità influenti hanno fatto inoltre pendere l'ago della bilancia.

I due temi sono stati "molto trattati" all'interno del partito e la linea guida è stata approvata da una maggioranza debole, ha spiegato Frey all'ats. La regolamentazione del prezzo del libro ha scatenato un dibattito fra sostenitori e oppositori nel corso dell'assemblea del 21 gennaio: il "sì" è passato per 93 voti contro 81 e 9 astenuti.

L'iniziativa sul risparmio alloggio non è stata dibattuta in assemblea. La direzione del partito ha adottato la linea d'azione con 15 voti contro 13 e un astenuto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?