Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BELLINZONA - Il PPD Ticino auspica che il PLR e il PS ticinesi sappiano proporre profili di candidati che ridiano un consigiere federale alla Svizzera italiana, quando il 22 settembre verranno eletti i successori di Leuenberger e Merz.
In un comunicato il PPD ricorda che ha già manifestato nella scorsa estate l'importanza di assicurare una presenza della Svizzera italiana in seno al Governo federale. In quest'ottica è anche da inquadrare la proposta di iniziativa cantonale, accettata dal Gran Consiglio ticinese, volta ad estendere a nove il numero dei membri del Consiglio federale.
Considerate le dimissioni dei consiglieri federali Hans Rudolf Merz e Moritz Leuenberger, il PPD Ticino invita il PLR, rispettivamente il PS ticinese a proporre candidature valide e competenti della Svizzera italiana. Il PPD ritiene che l'elezione di settembre possa essere l'occasione per eleggere finalmente un ticinese in Consiglio federale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS