Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La segretaria generale del PPD Beatrice Wertli

KEYSTONE/EDDY RISCH

(sda-ats)

Il PPD intende lanciare all'inizio del prossimo anno un'iniziativa popolare per contrastare il continuo aumento dei premi di cassa malattia.

La notizia, pubblicata dalla "NZZ am Sonntag", è stata confermata all'ats dalla segretaria generale del partito Béatrice Wertli. L'obiettivo è di fissare un limite nella costituzione: qualora la progressione dei premi dovesse superare una determinata percentuale dei salari reali, il Consiglio federale sarebbe chiamato a varare specifiche misure.

La proposta al momento è ancora piuttosto vaga e sul tema dovrà ancora pronunciarsi la base del PPD, verosimilmente a fine agosto, quando si terrà a Ginevra l'assemblea generale dei delegati.

Se la proposta verrà approvata, il partito avrà 18 mesi di tempo per raccogliere le 100 mila firme necessarie: ciò significa che il freno all'aumento dei costi sanitari sarà uno dei temi principali della campagna politica in vista delle prossime elezioni federali del 2019.

Anche il partito socialista sta lavorando a una propria iniziativa su questa tematica: alla fine di giugno i delegati del PS hanno infatti deciso di elaborare un testo con l'obiettivo di limitare i premi dell'assicurazione malattia obbligatoria al 10% del reddito disponibile.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS