Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nelle elezioni federali del 23 ottobre, il PPD intende guadagnare tre seggi in Consiglio Nazionale e conservare la supremazia al Consiglio degli Stati. Il partito spera di conquistare il 17% delle preferenze, facendo leva sullo slogan "Gli Svizzeri felici votano PPD".

Il Partito Popolare Democratico (PPD) ha presentato stamani a Berna la propria campagna elettorale. Obiettivo: profilarsi come il partito "responsabile del successo svizzero". "Il PPD - ha dichiarato il suo presidente Christophe Darbellay (VS) - è il partito di governo per eccellenza". Egli ha precisato che "rieleggerà in dicembre la consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf, del Partito Borghese Democratico".

"Coloro che vogliono credere che la Svizzera è fatta soltanto di problemi, di dirigenti sconsiderati, di sfruttatori dell'aiuto sociale e di criminali hanno un atteggiamento antielvetico", ha dichiarato Darbellay, prendendosela con la sinistra e con l'UDC. "Solo grazie al PPD - ha proseguito - è stato possibile risolvere molti problemi in questa legislatura".

Il segretario generale del PPD ticinese, Marco Romano, ha dal canto suo ribadito l'importanza delle 26 campagne elettorali cantonali, intese a raggiungere l'obiettivo comune di rafforzare il partito.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS