Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Armenia continuerà a chiedere alla comunità internazionale di riconoscere il genocidio degli armeni di cui in questi giorni si commemora il 101esimo anniversario, massacro compiuto dai turchi ottomani. Lo ha affermato il premier Hovik Abrahamyan, stando ad Interfax.

"La leadership turca dovrebbe pensare di riconoscere la verità. E prima lo fa, meglio è - ha aggiunto -. La comunità internazionale, da parte sua, dovrebbe anche condannare il primo genocidio del XX secolo per prevenirne altri in futuro. La nostra lotta continuerà".

Per gli armeni oltre un secolo fa i turco ottomani compirono una vera e propria pulizia etnica massacrando circa un milione e mezzo di persone soprattutto nelle regioni anatoliche dell'allora Armenia Occidentale, che rappresentavano un ostacolo al progetto di una Grande Turchia.

Un'interpretazione fortemente contestata da Ankara sul piano storico e giuridico. Ieri sera a Ierevan in ricordo del massacro si è svolta una marcia con candele a cui hanno partecipato in 15mila. Ad un'altra marcia svoltasi oggi era presente anche George Clooney, l'attore americano da sempre convinto sostenitore della necessità di riconoscere il genocidio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS