Il Premio Caritas Svizzera 2015, dotato di 10'000 franchi, è stato consegnato oggi all'italiano Gabriele del Grande, scrittore, regista e blogger. È stato premiato per il suo pluriennale impegno nel sensibilizzare sulle tragedie degli immigrati nel Mediterraneo.

Presente alla premiazione, il vescovo di Basilea, Felix Gmür, ha elogiato lo scrittore italiano, 33 anni, che nei suoi libri e articoli racconta il tragico destino dei numerosi immigrati che bussano alle porte dell'Europa. Dopo aver constatato assi presto che sul fenomeno non esistevano statistiche, ha istituito un blog, chiamandolo "Fortress Europe", in seguito tradotto in 21 lingue.

"Gabriele - ha detto ancora monsignor Gmür - merita il rispetto e il riconoscimento per il suo sguardo critico e coerente sulla politica migratoria in Europa, avvelenata dell'ossessione, gravida di conseguenze sociali oltre che inefficace, volta a dissuadere i migranti, che però giungono ugualmente e non si lasciano dissuadere. Quando si fugge dalla violenza, dalla guerra, dell'oppressione politica - ha concluso il vescovo - le frontiere chiuse non risultano dissuasive".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.