Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Presidenti partiti borghesi denunciati per azione pro-Gripen

I presidenti di UDC, PBD, PLR e PPD sono stati denunciati dalla città di Berna e riceveranno una multa per aver organizzato davanti a Palazzo Federale una manifestazione non autorizzata a sostegno dell'acquisto degli aerei da combattimento Gripen, poi bocciato in votazione popolare lo scorso 18 maggio. Le ammende dovrebbero arrivare loro al più tardi martedì, ha detto oggi all'ats il Dicastero della città di Berna per la sicurezza, l'ambiente e l'energia. Non è noto l'ammontare della sanzione ai politici.

L' 8 maggio, ritenendo incerta la sorte dei Gripen nelle votazioni del 18 maggio, i presidenti dei partiti borghesi - ad eccezione dei Verdi liberali - si sono riuniti in Piazza federale a Berna per promuovere l'acquisto dei cacciabombardieri svedesi. Toni Brunner (UDC/SG), Philipp Müller (PLR/AG), Christophe Darbellay (PPD/VS) e Martin Landolt (PBD/GL) sono saliti su una sorta di montacarichi che li ha sollevati a 5 metri di altezza per srotolare un enorme manifesto a favore degli aerei prodotti dalla Saab.

Per la polizia municipale del commercio (Orts- und Gewerbepolizei), visto il carattere politico dell'azione e l'invito a votare in favore del Gripen, non vi sono dubbi che si trattasse di una manifestazione. E per le manifestazioni sul suolo pubblico si deve chiedere un'autorizzazione alla città di Berna. Cosa che i quattro non hanno fatto.

Il vicepresidente del PBD, Lorenz Hess, ha detto che il suo partito pagherà la multa senza reclamare. Ci sono delle prescrizioni per utilizzare Piazza Federale e ne traiamo le conseguenze, ha aggiunto.

Toni Brunner ha detto di non essere al corrente della denuncia e quindi di non voler prendere posizione. La multa, comunque, non lo preoccupa.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.