Navigation

Presidenza Cop25 lavora a nuovo testo accordo

Il coordinatore della presidenza cilena della Cop25 Andrés Landerretche durante la conferenza stampa a Madrid. "La nostra ambizione è trovare un accordo (...) al più tardi nella notte", ha detto. KEYSTONE/EPA EFE/ZIPI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 14 dicembre 2019 - 16:32
(Keystone-ATS)

Si punta ad un nuovo testo per raggiungere un accordo alla conferenza sul clima Cop25. Lo ha annunciato la presidenza cilena in una conferenza stampa a Madrid.

L'accordo, spiega il coordinatore della presidenza Andrés Landerretche, verrà sottoposto alle parti verso tra breve per riuscire a trovare una intesa. "Non è prevista una sospensione della Cop25 - ha affermato - e si punta a un accordo quanto prima, al più tardi nella notte".

"Siamo tutti consapevoli della spinta della società civile e degli scienziati - ha poi aggiunto Landerrechte. La nostra ambizione è trovare un accordo".

La Conferenza mondiale dell'Onu sui cambiamenti climatici doveva chiudersi ieri ma i 196 Paesi più l'Ue della Cop25 non hanno trovato un accordo sui temi più complessi e combattuti. Il documento sottoposto questa mattina dalla presidenza del Cile all'attenzione delle parti è apparso troppo vago, riferiscono gli addetti ai lavori, e quindi non è riuscito a far convergere le diverse istanze delle parti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.