Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEUCHÂTEL - Inflazione in calo in Svizzera: in maggio il rincaro su base annua è stato pari all'1,1%, contro l'1,4% di aprile. Su base mensile l'indice nazionale dei prezzi al consumo ha subito una flessione dello 0,1%, scendendo a 104,6 punti (dicembre 2005 = 100).
La contrazione è dovuta soprattutto al calo del costo dei medicinali (-1,1%), diretta conseguenza della verifica straordinaria dei prezzi svolta nella scorsa primavera, spiega l'Ufficio federale di statistica (UST) in un comunicato odierno. In flessione risultano anche i prodotti alimentari e le bevande, il comparto tempo libero e cultura, nonché il settore comunicazioni. Hanno segnato per contro un aumento i gruppi relativi all'abitazione e all'energia.
Rispetto ad aprile il livello dei prezzi è sceso dello 0,1% per i beni indigeni e dello 0,2% per i beni importati. Sull'arco di dodici mesi si registra per contro un aumento rispettivamente dello 0,6 e del 2,5%.

SDA-ATS