Tutte le notizie in breve

L'indice totale dei prezzi alla produzione e all'importazione è diminuito a maggio dello 0,3% rispetto ad aprile, mentre su base annua è aumentato dello 0,1%. Il relativo indice calcolato dall'Ufficio federale di statistica (UST) si è attestato a 99,8 punti.

Sul fronte della produzione, che mostra l'evoluzione dei prodotti svizzeri, il calo mese su mese è stato dello 0,4% ed è dovuto soprattutto alla riduzione dei prezzi dei prodotti farmaceutici. Meno cari anche i prodotti farmaceutici di base, i prodotti petroliferi, pitture, vernici, inchiostri da stampa e adesivi sintetici nonché altri prodotti chimici. In aumento, viceversa, i prezzi dei rottami di ferro.

La diminuzione (-0,1%) dei prezzi all'importazione, afferma ancora l'UST, si deve soprattutto a carburanti, petrolio greggio, gas naturale, olio da riscaldamento, computer nonché metalli non ferrosi e prodotti relativi. Prezzi più elevati sono stati registrati invece per prodotti organici dell'industria chimica, prodotti in materie plastiche e materie plastiche in forme primarie. Sono cresciuti anche i prezzi della frutta nonché dei prodotti farmaceutici di base.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve