Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Andamento contrastato in marzo dell'indice dei prezzi alla produzione e all'importazione

KEYSTONE/GAETAN BALLY

(sda-ats)

Andamento contrastato in marzo dell'indice dei prezzi alla produzione e all'importazione, che si è attestato a 102,3 punti.

Su base mensile è diminuito dello 0,2%, mentre rispetto allo stesso mese dello scorso anno si è registrato un aumento del 2,0%, indica oggi l'Ufficio federale di statistica (UST).

Per quanto riguarda il dato sui soli prezzi alla produzione - che mostra l'evoluzione dei prodotti indigeni - si è assistito a un rincaro dell'1,1% su base annua, mentre rispetto a febbraio è rimasto invariato. In un mese sono aumentati in particolare i prezzi dei rottami di ferro, mentre sono diminuiti quelli dei prodotti petroliferi.

Il secondo sottoindice - quello dei prezzi all'importazione, che mostra l'evoluzione dei prodotti provenienti dall'estero - ha da parte sua fatto segnare un calo a livello mensile (-0,7%) e un aumento su base annua (+3,8%). Rispetto a febbraio sono in particolare calati i costi dei preparati farmaceutici e dei prodotti petroliferi. Prezzi in diminuzione anche per auto, moto e alluminio. Sono invece rincarati i frutti a semi e a nocciolo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS