Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - In occasione del 1. aprile i media d'oltralpe si sono sbizzarriti con scherzi ai loro lettori e ascoltatori. Molte notizie inventate riguardano Gheddafi, altre la votazione sui minareti e l'obbligo dei seggiolini sulle auto. O ancora gli escursionisti nudi e gli orsacchiotti nati in dicembre a Berna.
Hannibal Gheddafi dovrebbe presto tornare in Svizzera, scrive il teletext romando. Il figlio del leader libico ha accettato di interpretare se stesso in un film del regista vodese Jean-Stéphane Bron sulla crisi tra Berna e Tripoli.
Anche l'emittente Radio Top punta su Gheddafi e afferma che il gruppo petrolifero libico Tamoil ha acquisito una partecipazione nella Sauber assicurando così la sopravvivenza della scuderia svizzera di formula 1. La sponsorizzazione avrebbe conseguenze positive anche sull'ostaggio Max Göldi. Inoltre Gheddafi vorrebbe trasformare Tripoli in una mecca della formula 1.
Radio 1 mette in relazione il figlio del colonnello libico con l'ereditiero zurighese Carl Hirschmann, ripetutamente in rotta di collisione con la giustizia. L'emittente sostiene che Hannibal Gheddafi, il quale avrebbe conosciuto Hirschmann ad una festa a Ginevra, chiede la scarcerazione del "playboy" (arrestato martedì per coazione sessuale e atti sessuali con una minore di 16 anni e rilasciato oggi, ndr) in cambio della liberazione di Max Göldi.
Da parte sua "Le Courrier" svela ai suoi lettori il nuovo cavallo di battaglia dell'UDC: dopo i minareti, i democentristi se la prendono con i croissants, "segno ostentatore dell'islamismo". Il giornale sindacale "work" scrive che il Tribunale federale ha vietato gli scherzi del 1. aprile sul posto di lavoro e ha considerato legittimo il licenziamento in tronco di un dipendente che ne ha fatto uno.
"Télé Top Matin" annuncia invece che la Svizzera mette a disposizione i suoi simboli per rimpolpare le casse statali. Così la Confederazione avrebbe venduto il praticello del Grütli, che sarà convertito in campo da golf. Il Cervino, la statua di Guglielmo Tell ad Altdorf (UR) e il Leone morente di Lucerna sono stati affittati.
Intanto il giornale gratuito "Frauenfelder Woche" annuncia per stasera l'inaugurazione nel capoluogo turgoviese del primo sentiero in Svizzera per escursionisti nudi, in riferimento ai molti naturalisti che passeggiavano per l'Appenzello fino a quando le autorità hanno emesso un divieto la primavera scorsa.
Invece chi vuole passeggiare sul lungolago di Zurigo in futuro dovrà pagare tre franchi, scrive la "Neue Zürcher Zeitung". Da parte sua il "Tages-Anzeiger" annuncia che durante un'originale azione artistica stamani sarebbe stata data alle fiamme la Casa Dadà nel centro storico di Zurigo.
Riferendosi all'entrata in vigore, oggi, dell'obbligo di seggiolini di sicurezza per bambini fino a 12 anni che viaggiano in auto, "24 Heures" afferma che prossimamente dovrebbe arrivare un'altra novità per le vetture svizzere, i "canibulles", seggiolini per animali con i quali "Berna intende proteggere meglio i nostri amici a quattro zampe". Idde simili sono state escogitate dalle emittenti "Yes FM" e "Rouge FM", le quali rivelano che le autorità stanno studiando anche l'introduzione di seggiolini per anziani.
La "Berner Zeitung" pubblica in prima pagina la foto di Urs e Berna e sostiene che oggi sul mezzogiorno i due orsacchiotti si sarebbero potuti ammirare - non come al solito alla fossa degli orsi - ma al Loeb, al posto dei conigli che il grande magazzino ospita ogni anno per Pasqua nella sua vetrina.
Anche altri giornali hanno per tema degli animali. "Le Matin" spaventa i suoi lettori sostenendo, con tanto di foto come prova, che la sua mascotte, il pulcino Régis, è finita in pentola, con un po' di pancetta e di timo. Secondo "Le Nouvelliste", invece, al posto del trenino a Sion saranno presto utilizzati cammelli per far conoscere la città ai turisti. Questi animali, infatti, riescono a passare tra i buchi dei cantieri che hanno invaso la città.
Altri media riferiscono che i Rolling Stones terranno un concerto a Thun, che a Langnau (BE) è stata scoperta una Bibbia di Gutenberg, che i friburghesi avranno una piscina coperta in un cinema e che a Bienne sarà costruito uno stadio che potrà accogliere sia partite di calcio che di disco su ghiaccio. E visto che siamo a ridosso di Pasqua, a Basilea Campagna da oggi le galline depongono uova rosse.

SDA-ATS