Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Uno dei sette funzionari della Federazione mondiale di calcio (FIFA) arrestati in maggio a Zurigo è stato estradato verso gli Stati Uniti. Tre agenti di polizia americani lo hanno preso in consegna ieri a Zurigo.

I poliziotti hanno accompagnato il funzionario della FIFA su un aereo atterrato nella serata di mercoledì a New York, ha detto all'ats Raphael Frei, dell'Ufficio federale di giustizia (UFG).

Su richiesta del diretto interessato, l'UFG non ha reso noto il nome del dirigente estradato, ma ha precisato che si tratta della stessa persona che una settimana fa aveva acconsentito all'estradizione.

Secondo notizie diffuse la scorsa settimana delle agenzie internazionali si tratterebbe quindi di Jeffrey Webb. Il 27 maggio scorso, in seguito a una domanda d'arresto statunitense, l'uomo era stato arrestato a Zurigo e incarcerato in vista d'estradizione insieme a sei altri funzionari della FIFA.

Le procedure di estradizione degli altri sei funzionari arrestati sono tuttora in corso, ha precisato il portavoce dell'UFG.

La procura del Distretto Est di New York accusa i sette funzionari di aver accettato tangenti per oltre 150 milioni di dollari per l'assegnazione dei diritti di commercializzazione a varie imprese di marketing sportivo per partite di qualificazione per i Campionati del mondo nonché campionati regionali e continentali nell'America del Sud e del Nord.

In tale modo i funzionari avrebbero arrecato danni finanziari a due federazioni continentali della FIFA come pure a diverse federazioni nazionali.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS