Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono state complessivamente 36 le persone fermate ieri a Zurigo dalla polizia a margine della manifestazione del Primo maggio. La giornata è stata complessivamente piuttosto tranquilla.

Anche nella notte "non ci sono stati incidenti o danneggiamenti di rilievo", scrive oggi la polizia in una nota. Delle 36 persone fermate, 27 sono state rilasciate nel corso della giornata. Altre 9 sono state deferite al Ministero pubblico o messe a disposizione del giudice dei minorenni.

La lista dei fermati comprende 6 donne e 30 uomini. 32 hanno il passaporto svizzero e la altre quattro provengono dal Brasile, dalla Germania, dal Portogallo e dalla Somalia. La persona più giovane ha 14 anni ed altre 17 hanno meno di 18 anni.

Nel corso della giornata alcuni dimostranti hanno lanciato petardi e imbrattato muri con palloncini riempiti di vernice o bombolette spray. La facciata del Rathaus e una filiale della banca UBS hanno riportato i danni più ingenti.

Poco dopo le 17 un gruppo di circa 80 persone, in parte mascherate, si è diretto verso il consolato generale di Turchia. Anche qui l'edificio è stato imbrattato di vernice. In questa zona la polizia ha fermato 6 persone.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS