Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Primo satellite svizzero scatta foto

Swisscube, il primo satellite svizzero della storia, ha finalmente compiuto la sua missione. L'apparecchio, costruito dal Politecnico federale di Losanna (EPFL), ha inviato a Terra le prime immagini dell'alta atmosfera, con un ritardo di un anno rispetto ai termini previsti.

Le fotografie, a bassa risoluzione, mostrano chiaramente l'airglow, una debole emissione luminosa degli stati alti dell'atmosfera, ha annunciato oggi l'EPFL in una nota. Le immagini saranno utilissime agli scienziati.

A poche ore dal lancio, avvenuto nel settembre del 2009, i ricercatori avevano constatato che il satellite, costruito da studenti, roteava troppo velocemente su se stesso per poter scattare fotografie. Nel novembre del 2010 la velocità è poi calata, ma alcuni strumenti non erano più funzionanti.

All'inizio del 2011 un ex studente del team che lo aveva concepito riesce però a recuperare la funzionalità di tutte le componenti mentre uno studente dell'Università di Delft (Paesi Bassi) mette a punto una strategia informatica che permette di stabilizzare il satellite, rendendolo finalmente operativo.

Swisscube è stato concepito da oltre 200 studenti dell'EPFL, delle Università professionali della Svizzera Romanda e delle Università di Berna e Neuchâtel. Il progetto - del costo di 600'000 franchi - è stato finanziato dalla Ruag, dalla Lotteria Romanda e dalla Confederazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.