Navigation

Procap: per disabili disporre di alloggio è sogno irrealizzabile

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 gennaio 2010 - 15:41
(Keystone-ATS)

BERNA - Disporre di un proprio alloggio resta un sogno irrealizzabile per molte persone portatrici di handicap. La maggior parte degli appartamenti accessibili in sedia a rotelle costa in effetti oltre 2000 franchi al mese, una cifra troppo elevata per chi fa capo all'AI, si rammarica oggi Procap.
L'organizzazione di difesa dei disabili gestisce da diversi anni un portale internet dedicato ad appartamenti agibili anche per chi è in sedia a rotelle. Dei 3220 alloggi presentati sul sito, nel settembre del 2009 solo 102 costavano meno di 1000 franchi al mese e 402 meno di 1500.
Questi dati si commentano da soli, ha spiegato oggi Procap in una conferenza stampa, se si considera che una persona in sedia a rotelle riceve al massimo 1400 franchi al mese - se sposata 1550 - quale aiuto all'alloggio nel quadro delle prestazioni complementari dell'assicurazione invalidità (AI).
La consigliera nazionale Silvia Schenker (PS/BS) deporrà un atto parlamentare che chiede di aumentare di 300 franchi al mese l'aiuto all'alloggio. Procap intende d'altra parte intervenire presso i cantoni affinché le regole di costruzione degli stabili favoriscano o addirittura rendano obbligatoria la pianificazione di appartamenti accessibili in sedia a rotelle.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.