Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le procedure d'asilo celeri che sono state testate a Zurigo hanno funzionato: meno ricorsi e maggiore risparmio. Lo dicono i rapporti finali di quattro organizzazioni esterne, illustrati stamane a Berna dalla Segreteria di Stato della migrazione (SEM).

Dall'inizio del 2014 la SEM ha testato un nuovo sistema di valutazione nel centro di procedura di Zurigo, con l'obiettivo di accelerare notevolmente le procedure d'asilo in Svizzera, per poter giungere in futuro più rapidamente a una decisione definitiva all'interno dei centri della Confederazione.

La SEM ha incaricato quattro organizzazioni esterne di valutare, dal punto di vista quantitativo e qualitativo, la fase di test. Secondo i rapporti finali gli obiettivi sono stati raggiunti: le nuove procedure sono infatti "notevolmente più celeri e si accompagnano a una maggiore qualità delle decisioni, a un minore tasso di ricorso nonché a una migliore economicità".

Durante la fase di test sono state assegnate al centro di procedura di Zurigo 2606 domande d'asilo, 1632 delle quali sono state evase prima della fine di agosto 2015 (ca. 63 %). Per giungere a una decisione definitiva sono serviti mediamente 59 giorni, e questo anche nei casi in cui, conformemente all'Accordo di Dublino, la competenza incombeva a un altro Stato. I tempi per la conclusione delle diverse tipologie di procedure hanno fatto registrare mediamente una diminuzione del 39%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS