Procura conferma, assalitore Villejuif gridava Allah Akbar

L'accoltellamento è avvenuto ieri non lontano da Parigi. KEYSTONE/EPA/CPT BJW sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 gennaio 2020 - 18:07
(Keystone-ATS)

Il giovane che ieri ha accoltellato dei passanti a Villejuif, alle porte di Parigi, uccidendo un uomo e ferendo altre due persone, ha lanciato l'attacco al grido di "Allah Akbar". Lo ha confermato la procuratrice di Créteil, incaricata delle indagini, Laure Beccuau.

Secondo la magistrata, l'accoltellatore, Nathan C., ha risparmiato un primo passante in quanto quest'ultimo si è detto musulmano e gli ha recitato una preghiera. La serie di attacchi è stata "di estrema violenza e determinazione".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo