Navigation

Produzione agricola: bene le uova, male il miele

Anno record per le uova svizzere. KEYSTONE/ENNIO LEANZA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 dicembre 2019 - 09:03
(Keystone-ATS)

L'anno agricolo 2019 chiude in Svizzera superando per la prima volta la soglia record di un miliardo di uova prodotte. La cimice asiatica ha invece rallentato i raccolti di frutta e verdura. Male il miele, ai minimi di sempre.

Secondo il Servizio di informazione agricola (LID), la produzione di uova è aumentata del 2,8% rispetto al 2018, con i periodi migliori che come sempre coincidono con Pasqua e Natale.

I consumatori svizzeri hanno poi dimostrato una preferenza per il pollame elvetico, che fino a settembre ha fatto registrare un aumento delle vendite dell'1%. In calo invece manzo e vitello.

Decisamente meno brillante la situazione della frutta, un ambito nel quale la cimice asiatica ha messo a dura prova i raccolti, con perdite che sono arrivate fino al 20% (contro il 10% del 2018). Anche la verdura ha subito perdite importanti. Contromisure sono al momento in fase di studio.

Non troppo positiva nemmeno la produzione di patate: importanti periodi di pioggia seguiti da ondate di caldo hanno fatto contrarre la produzione di 33'000 tonnellate rispetto all'anno precedente.

La situazione peggiore è comunque quella legata al miele: con 13 chili per alveare si è registrato un record negativo. Nel 2018 il dato era maggiore di 10 chili. L'andamento negativo è dovuto in particolare al freddo mese di maggio, che ha obbligato le api a utilizzare le riserve per sopravvivere.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.