Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La barriera difensiva anti-immigrati al confine con la Croazia è pronta, ed entro domattina l'Ungheria deciderà sull'eventuale chiusura della frontiera. Lo ha detto il premier Viktor Orban all'arrivo a Bruxelles per il vertice europeo.

Prima di decidere sulla eventuale chiusura della frontiera con la Croazia, ha aggiunto citato dai media, Budapest intende parlare ancora con partner europei e regionali. Come ha riferito la tv pubblica ungherese M1, Orban - parlando con i giornalisti - ha detto che la posizione di Budapest è quella di difendere in primo luogo i confini esterni della Ue in Grecia, da dove centinaia di migliaia di migranti e profughi provenienti da Siria e dal resto del Medio Oriente si sono riversati quest'anno in Europa.

"Poichè ciò non è avvenuto, l'Ungheria ha pronta una barriera al confine con la Croazia, e fino a domattina deciderà sulla chiusura dei valichi", ha detto Orban, secondo il quale se necessario la frontiera può essere chiusa nel giro di un'ora. L'Ungheria ha già sigillato i 175 km del confine con la Serbia con una barriera metallica e di filo spinato. Per questo il flusso di migranti ha deviato l'itinerario verso la Croazia e da lì in Ungheria. Da lì i profughi vengono subito condotti verso il confine con l'Austria.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS