Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il premier sloveno Miro Cerar ha annunciato che intende inviare sul confine con la Croazia anche l'esercito a supporto della polizia, per gestire al meglio il flusso di migranti che si sta facendo di nuovo molto intenso.

Cerar ha chiarito che l'invio dei soldati non significa che la Slovenia si trovi in stato di emergenza, ma che il governo vuole gestire nel miglior modo possibile la crisi migratoria. L'esercito garantirà alla polizia sostegno logistico. Lubiana, ha concluso Cerar, prenderà ulteriori provvedimenti solo nel caso dovesse adeguarsi a misure decise da altri Stati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS