BERNA - I programmi della SRG SSR idée suisse sono troppo campanilistici: si concentrano quasi esclusivamente sulla propria regione di riferimento e tendono ad accordare un ruolo decisamente marginale agli avvenimenti che interessano le altre zone del Paese.
È quanto emerge da un rapporto pubblicato oggi dall'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM). Rete Uno è molto più aperta rispetto alle sue consorelle. Sul fronte televisivo si osserva la stessa tendenza: ci si concentra sulla propria zona linguistica, trascurando il resto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.