Tutte le notizie in breve

Nel 2016 265 nuove ditte sono arrivate in Svizzera.

KEYSTONE/WALTER BIERI

(sda-ats)

L'anno scorso grazie alle attività di promovimento economico di Confederazione e cantoni si sono insediate in Svizzera 265 imprese straniere, per un totale di 1005 posti di lavoro.

Il numero delle aziende è rimasto praticamente stabile rispetto all'esercizio precedente (+1), mentre sono calati (-7%) i nuovi impieghi creati, ha indicato la Conferenza dei direttori cantonali dell'economia pubblica (CDCEP).

Tenuto conto della congiuntura, i risultati del 2016 possono essere considerati solidi, tanto più che la promozione economica ha preso di mira in particolare le aziende ad alto valore aggiunto e orientate all'innovazione, scrive la CDCEP in un comunicato odierno. Le sfide non sono mancate: in primo piano rimangono la forza del franco e le incertezze legate alla politica fiscale.

Per il periodo 2017-2019 è stata sviluppata una nuova strategia. I mercati principali in cui si osserveranno gli sforzi elvetici rimarranno comunque Germania, Francia, Italia, Russia, Stati Uniti, Giappone, India, Cina, Regno Unito e Brasile.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve