Navigation

Promozione della pace; tagli meno importanti del previsto

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 giugno 2011 - 15:59
(Keystone-ATS)

I tagli al bilancio del Centro di ricerca sulla politica di sicurezza del Politecnico federale di Zurigo, per il periodo 2012-2015, saranno meno drastici del previsto. Con 75 voti contro 58, il Nazionale ha accettato oggi il compromesso proposto ieri dal Consiglio degli Stati.

Come i "senatori", anche la Camera del popolo si è infatti pronunciata per un credito di 23,4 milioni di franchi, al posto dei 26,4 milioni difesi finora. L'UDC e il PLR hanno tentato invano di limitare la somma a 20,4 milioni di franchi. La maggioranza ha preferito seguire la Camera dei cantoni, evitando così una conferenza di conciliazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?