Navigation

Proprietaria di UPC vuole comprare Sunrise

Lo scorso anno Sunrise voleva acquisire UPC, ora viene rilevata dalla casa madre di quest'ultima. Keystone/ENNIO LEANZA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 12 agosto 2020 - 07:51
(Keystone-ATS)

Liberty Global, la società britannica proprietaria dell'operatore via cavo UPC, vuole rilevare Sunrise per 6,8 miliardi di franchi.

Liberty Global offre 110 franchi per azione, il 32% in più della media del corso in Borsa negli ultimi 60 giorni, indica un comunicato diffuso oggi da Sunrise. Se l'operazione avrà successo i titoli saranno ritirati dalla negoziazione allo SIX Swiss Exchange.

Dopo un attento esame, il consiglio di amministrazione (Cda) dell'operatore di telecomunicazioni ha stabilito che l'operazione è nell'interesse di Sunrise e dei suoi azionisti e ha pertanto deliberato all'unanimità di raccomandare l'offerta per l'accettazione, si legge nella nota. Nell'ambito della transazione, Freenet ha sottoscritto un impegno in cui ha accettato di offrire la sua intera partecipazione di circa 24% in Sunrise.

Lo scorso anno Freenet aveva mandato a monte la prevista acquisizione di UPC da parte di Sunrise per 6,3 miliardi di franchi. Ora le nozze si faranno comunque, ma all'inverso.

"La combinazione di Sunrise e UPC Switzerland creerà il principale challenger della telefonia fissa e mobile sul mercato svizzero delle telecomunicazioni, con le dimensioni e l'infrastruttura necessarie per competere con Swisscom", afferma il presidente del Cdadi Sunrise Thomas Meyer nella nota.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.