Navigation

Prospettive economiche affondano, barometro KOF

Crollano le prospettive economiche in Svizzera. KEYSTONE/GORAN BASIC sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 marzo 2020 - 09:46
(Keystone-ATS)

Le prospettive economiche per i prossimi mesi affondano in Svizzera.

Il barometro del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (KOF) fa registrare un calo mensile che non si riscontrava dall'abbandono della soglia di cambio con l'euro nel gennaio 2015.

L'indicatore, molto seguito negli ambiti economici, è sceso in marzo a 92,9 punti, contro i 101,8 (dato corretto) del mese precedente. Gli esperti del barometro sottolineano che la maggioranza dei dati è pervenuta nella prima parte del mese, ovvero prima delle misure sanitarie decise dal Consiglio federale.

La cifra pubblicata è lievemente migliore di quanto stimato dagli economisti interrogati dall'agenzia finanziaria AWP, che puntavano su un valore fra gli 82 e i 90 punti.

Numerosi economisti hanno visto al ribasso le prospettive di crescita per l'anno in corso, a causa del pesante impatto delle misure prese per controllare la propagazione del Covid-19.

Il ventaglio delle previsioni sei è fatto estremamente largo. I più pessimisti come la Banca cantonale di Zurigo o BAK Economics si aspettano una contrazione del prodotto interno lordo (PIL) rispettivamente del 4% e del 2,5%, mentre le grandi banche UBS e Credit Suisse si limitano a 1,3% e 1%.

I dati raccolti dal KOF risultano invece un pochino più ottimisti e si attendono una contrazione economica dello 0,2% nel 2020.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.