Navigation

Protesi Pip: Belgio ordina espianto anche delle sane

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 febbraio 2012 - 18:14
(Keystone-ATS)

Il Consiglio superiore della sanità belga ha ordinato l'espianto di tutte le protesi mammarie Pip, gli impianti francesi al silicone tossico al centro del recente scandalo, a causa del loro "rischio anomalo di rottura".

Finora in Belgio sono state trovate 674 donne con simili impianti e il servizio sanitario ha raccomandato l'espianto d'urgenza di quelle rotte, mentre per le altre la sostituzione deve essere fatta "in un tempo ragionevole".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?