Navigation

Protesta a Wall Street contro cupidigia e corruzione

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 settembre 2011 - 09:32
(Keystone-ATS)

Alcune centinaia di manifestanti si sono radunati ieri vicino Wall Street con l'intenzione di occupare la strada simbolo della finanza mondiale per protestare contro la cupidigia e la corruzione. I manifestanti hanno cercato di raggiungere l'ingresso del New York Stock Exchange ma sono stati fermati dalla polizia.

A organizzare la protesta alcuni gruppi anarchici e il magazine online Adbusters. "La sola cosa che abbiamo in comune è che noi siamo quel 99% della popolazione che non tollerà più la cupidigia e la corruzione del restante 1%" si legge sul sito "Occupare Wall Street". Gli organizzatori avevano sperato di trasformare la protesta in una "Piazza Tahrir americana", ma all'appello si sono presentati solo in 700 rispetto ai 20.000 sperati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?