Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Il Partito socialista svizzero vuole dotarsi di un nuovo programma che sostituisca l'attuale, vecchio di quasi 30 anni (risale al 1982). Nel documento, presentato oggi alla stampa a Berna, non si parla più di rottura con il capitalismo, ma di democrazia economica.
Il PS propugna anche a chiare lettere l'adesione all'Unione europea e la soppressione dell'obbligo di prestare servizio militare.
Il testo, basato su una prima bozza redatta dall'ex presidente del partito Hans-Jürg Fehr, è stato approvato dalla direzione del PS ed è stato posto in consultazione nelle sezioni fino al 31 luglio. Spetterà al congresso, il 30 e 31 ottobre a Losanna, definire la versione finale di un testo che dovrebbe valere per il tempo di una generazione.

SDA-ATS