Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Accanto alla sezione dei giovani e delle donne, in un futuro prossimo il Partito socialista (PS) potrebbe annoverare anche un sezione per migranti. L'idea, nata in seno alla direzione del partito, dovrebbe venir presentata per approvazione alla prossima assemblea dei delegati di Lugano, prevista per l'8 e 9 settembre, indica oggi la "NZZ am Sonntag".

Per il PS, scrive il domenicale zurighese, i quasi due milioni tra stranieri e naturalizzati presenti in Svizzera rappresentano un obiettivo interessante per far crescere il partito. Grazie al suo impegno in favore degli stranieri - vedi le numerose iniziative per concedere loro il diritto di voto a livello locale - il PS crede di essere attrattivo per futuri affiliati privi del passaporto rossocrociato.

Per la direzione del PS, una sezione ad hoc per i migranti favorirebbe la loro integrazione nel tessuto sociale, permettendo a quest'ultimi di presentare i problemi che li affliggono in un contesto attento a queste esigenze. Il PS intende inoltre incoraggiare le sezioni locali ad accettare stranieri nelle proprie file. Non tutte infatti accettano aderenti stranieri.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS