Navigation

Putin, no a trucchi per restare al potere

"Mi piace il mio lavoro", dice Putin. KEYSTONE/EPA POOL/ALAA BADARNEH / POOL sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 marzo 2020 - 16:28
(Keystone-ATS)

Il presidente russo Vladimir Putin ha assicurato di non aver intenzione di utilizzare alcun tipo di "trucco" per mantenere il potere dopo la fine del suo mandato presidenziale.

"Non è che non voglio rimanere al potere. Mi piace il mio lavoro. Ma, per mantenere il potere, avrei bisogno di utilizzare un qualche tipo di trucco, che sarebbe inaccettabile per il Paese o lo distruggerebbe. Questo è ciò di cui ho paura, questo è ciò che non voglio fare", ha detto il capo dello Stato, spiegando perché il mandato di una persona al vertice della nazione è limitato. Lo riporta la Tass.

Putin ha infatti spiegato che se acconsentisse a dirigere il Consiglio di Stato - e se questo organo dovesse essere investito di poteri speciali - potrebbe portare alla diarchia. "È stato proposto di conferire al Consiglio di Stato poteri speciali e che Putin lo diriga. Che cosa significherebbe? Significherebbe una situazione di diarchia nel Paese", ha detto lo zar in un incontro con i rappresentanti della società civile nella regione di Ivanovo. Una tale situazione sarebbe assolutamente devastante per la Russia, ha aggiunto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.