Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un decreto per limitare o bloccare per un anno le importazioni di prodotti agricoli e alimentari in Russia dai Paesi che l'hanno sanzionata. Lo riferisce l'agenzia Interfax.

"Allo scopo di difendere gli interessi nazionali" della Russia - si legge nel documento - "per un anno dal giorno dell'entrata in vigore del presente decreto (oggi, ndr) si vieta o si limita l'esercizio delle operazioni economico-commerciali con l'estero che prevedono l'importazione" in territorio russo "di singoli tipi di prodotti agricoli, materie prime ed alimenti, il cui Paese di provenienza è uno Stato che abbia deciso di applicare sanzioni economiche nei riguardi di persone giuridiche e/o fisiche russe o che abbia aderito a tale decisione".

Il divieto resterà in vigore un anno, ma Mosca si riserva di ridurne o allungarne la durata. Il governo russo in un prossimo futuro stilerà una lista con i prodotti oggetto delle sanzioni e definirà un elenco di atti con l'obiettivo di evitare sia un aumento eccessivo dei prezzi di alcuni beni sia che alcuni prodotti scarseggino sul mercato interno, e a questo fine sarà aumentata la produzione interna di alcuni beni.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.