Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un decreto per limitare o bloccare per un anno le importazioni di prodotti agricoli e alimentari in Russia dai Paesi che l'hanno sanzionata. Lo riferisce l'agenzia Interfax.

"Allo scopo di difendere gli interessi nazionali" della Russia - si legge nel documento - "per un anno dal giorno dell'entrata in vigore del presente decreto (oggi, ndr) si vieta o si limita l'esercizio delle operazioni economico-commerciali con l'estero che prevedono l'importazione" in territorio russo "di singoli tipi di prodotti agricoli, materie prime ed alimenti, il cui Paese di provenienza è uno Stato che abbia deciso di applicare sanzioni economiche nei riguardi di persone giuridiche e/o fisiche russe o che abbia aderito a tale decisione".

Il divieto resterà in vigore un anno, ma Mosca si riserva di ridurne o allungarne la durata. Il governo russo in un prossimo futuro stilerà una lista con i prodotti oggetto delle sanzioni e definirà un elenco di atti con l'obiettivo di evitare sia un aumento eccessivo dei prezzi di alcuni beni sia che alcuni prodotti scarseggino sul mercato interno, e a questo fine sarà aumentata la produzione interna di alcuni beni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS