Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Qatar: fronte 4 Paesi arabi insiste, "Doha legata a terrorismo" (foto d'archivio).

KEYSTONE/AP/KAMRAN JEBREILI

(sda-ats)

La decisione del Qatar di respingere "ostinatamente" le 13 richieste avanzate da Arabia Saudita, Bahrain, Egitto ed Emirati per mettere fine alla crisi nella regione "dimostra in che misura (le autorità di Doha, ndr) sono legate alle organizzazioni terroristiche".

È quanto si legge in una nota congiunta dei governi dei quattro Paesi arabi che guidano il fronte di boicottaggio del Qatar, diffusa da al-Arabiya.

Il comportamento del Qatar dimostra "i continui sforzi per sabotare e minare la sicurezza e la stabilità nel Golfo e danneggiare gli interessi dei popoli della regione, incluso quello del Qatar", continua il testo.

"I quattro Paesi - si legge - sottolineano che il governo del Qatar ha bloccato tutti gli sforzi diplomatici per risolvere la crisi e ciò conferma la sua intransigenza e il suo rifiuto verso qualsiasi soluzione, riflettendo l'intenzione di proseguire con le sue politiche volte a destabilizzare la sicurezza della regione".

Nel comunicato si evidenzia "apprezzamento" per il ruolo di mediatore del Kuwait, dove lunedì è atteso il segretario di Stato americano Rex Tillerson, e si critica Doha anche per la "mancanza di tatto e rispetto nei confronti dei principi diplomatici" per aver favorito la "fuga di notizie" sulle 13 richieste avanzate da Riad, Il Cairo, Manama e Abu Dhabi.

"Il Quartetto - prosegue la nota - conferma il suo impegno nell'applicare il punto 12 della lista che afferma: 'tutte le richieste devono essere approvate entro 10 giorni dalla data della loro presentazione, altrimenti devono essere considerate nulle'".

I quattro Paesi, si conclude il comunicato, adotteranno "tutte le misure politiche, economiche e giuridiche nel modo in cui si ritiene opportuno per preservare i loro diritti, la loro sicurezza e la loro stabilità e proteggere i loro interessi dalla politica ostile del governo del Qatar".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS