Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I nomi dei candidati ai Quartz 2011 - i premi del cinema svizzero che saranno attribuiti il 12 marzo a Lucerna - sono stati rivelati ieri sera a Soletta in presenza del consigliere Didier Burkhalter. I membri dell'Accademia del cinema svizzero hanno scelto le "nominations" nelle nove categorie fra circa 120 film in concorso. "Cosa voglio di più" di Silvio Soldini è in lizza per il "miglior film di finzione" e la migliore sceneggiatura.

Gli altri quattro lungometraggi nominati per il miglior film sono "La petite chambre" delle losannesi Stéphanie Chuat e Véronique Reymond, "Der Sandmann" di Peter Luisi, "Sennentuntschi" di Michael Steiner e "Stationspiraten" di Michael Schaerer. Ognuno ricevrà 25'000 franchi, poiché le "nominations" vengono ricompensate con un premio in denaro.

La categoria del "miglior documentario" andrà a una di queste cinque produzioni, che nel frattempo hanno già ricevuto 25'000 franchi: "Aisheen (still alive in Gaza)" di Nicolas Wadimoff, "Cleveland contre Wall Street" del vodese Jean-Stéphane Bron, "GURU - Bhagwan, his secretary & his bodyguard di Sabine Gisiger e Beat Häner, "Romans d'ados 2002-2008" di Béatrice Bakhti e "Unser Garten Eden" di Mano Khalil.

Per il miglior cortometraggio (10'000 franchi ciascuno) sono in gara "Die Praktikantin" di Peter Luisi, "Le Miroir" di Ramon & Pedro, "Little Fighters" di Ivana Lalovic, "MAK" di Géraldine Zosso, "Yuri Lennon's Landing On Alpha 46 di Anthony Vouardoux.

I film d'animazione nominati (10'000 franchi ciascuno) sono "Feu sacré" di Zoltán Horváth, "Heimatland" di Andrea Schneider, Loretta Arnold, Marius Portmann e Fabio Friedli, "Land of the Heads" di Claude Barras e Cédric Louis, "Miramare" di Michaela Müller, "Schlaf" di Claudius Gentinetta e Frank Braun.

Oltre al film di Soldini, per la miglior sceneggiatura (5'000 franchi ciascuno) sono in lizza anche "La petite chambre" e "Der Sandmann".

Le attrici nominate sono Isabelle Caillat ("All That Remains"), Sabine Timoteo ("Sommervögel") e Linda Olsansky ("Zu Zweit"), gli attori Fabian Krüger ("Der Sandmann"), Andrea Zogg ("Sennentuntschi") e Scherwin Amini ("Stationspiraten"). Per i non protagonisti sono stati scelti Carla Juri ("180 Grad"), Martin Hug ("How About Love") e Stefan Kurt ("Stationspiraten"). Tutti hanno ricevuto 5'000 franchi.

Infine per la miglior musica (5'000 franchi ciascuno) concorrono Great Garbo (Diego Baldenweg, Lionel Vincent Baldenweg, Nora Baldenweg), Marcel Vaid ("Goodnight Nobody") e Adrian Frutiger ("Sennentuntschi").

In totale sono stati distribuiti 435'000 franchi. In febbraio i membri dell'Accademia sceglieranno i vincitori dei Quartz 2011, i quali saranno poi ricompensati durante la serata di gala, che si svolgerà il 12 marzo al centro cultural-congressuale di Lucerna (KKL).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS