ZURIGO - L'edizione 2010 della Berlinale si presenta sotto i migliori auspici per il cinema svizzero dopo due anni di vacche magre, che avevano visto la partecipazione di un solo cortometraggio. Dall'11 al 21 febbraio saranno infatti presenti quattro pellicole elvetiche.
Il regista italiano di origini ticinesi Silvio Soldini presenterà in prima mondiale la sua nuova opera, "Cosa voglio di più", una coproduzione svizzera e italiana. Gli altri film sono "Aisheen (still Alive Gaza) di Nicolas Wadimoff e Béatrice Guelpa, "Daniel Schmid" di Pascal Hofman e Benny Jaberg e infine "David Wants to Fly", del regista tedesco David Sieveking.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.