È iniziata nell'Aula della Camera del parlamento italiano la seconda votazione, dopo quella svoltasi ieri, per eleggere il presidente della Repubblica. Il quorum richiesto per le prime tre votazioni è di 673 voti. Ove, come prevedibile, non venga raggiunto, ci sarà una nuova votazione alle 15:30.

La consultazione è segreta e per schede. La chiama inizia dai senatori, cui seguiranno i deputati ed i delegati regionali. Ciascun grande elettore riceve una scheda, entra in una delle cabine allestite tra il banco della presidenza e quello del governo e dopo aver espresso il voto la deposita in una delle tre urne. Lo spoglio sarà pubblico alla fine della votazione.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.