Navigation

Rafforzare la donazione di organi, commissione

La Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Nazionale vuole trovare una soluzione efficace e rapida per aumentare il numero di donazioni di organi. Immagine d'archivio. KEYSTONE/AP/MANUEL BALCE CENETA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 ottobre 2019 - 16:01
(Keystone-ATS)

Bisogna trovare una soluzione efficace e rapida per aumentare il numero di donazioni di organi. Seguendo questo concetto, la Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Nazionale suggerisce di dar seguito a un'iniziativa parlamentare sul tema.

Il testo del consigliere nazionale Philippe Nantermod (PLR/VS) - approvato con 21 voti contro 0 e 1 astensione, si legge in un comunicato dei Servizi del Parlamento - chiede di modificare la legge federale sull'assicurazione malattie (LAMal), facendo in modo che gli assicurati debbano indicare all'assicuratore il consenso o il rifiuto a donare i propri organi.

La scelta fatta - viene spiegato nel testo dell'iniziativa - verrebbe indicato sulla tessera dell'assicurato. La decisione potrebbe venir modificata in qualsiasi momento. I dati sarebbero confidenziali e non potrebbero essere comunicati a terzi dall'assicuratore, fatta eccezione per un eventuale cambio di cassa malattia.

Secondo Nantermod, è necessario intervenire affinché in Svizzera nessun paziente muoia per mancanza di donatori di organi. L'idea di utilizzare la tessera di assicurazione risulterebbe efficace poiché quest'ultima è obbligatoria dal 2010.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.