Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un giovane rom è in coma dopo essere stato linciato da una dozzina di persone a Pierrefitte-sur-Seine, nella banlieue difficile di Parigi. Il giovane rom, 16 anni, residente in un campo nomadi, è stato ritrovato venerdì scorso intorno alle 23.30 in stato di incoscienza, sul carrello di un supermercato lasciato abbandonato su una strada statale, nei pressi della Cité des Poètes, ha spiegato una fonte di polizia.

Secondo i primi elementi dell'indagine, il ragazzo sarebbe stato massacrato di botte da un gruppo di abitanti che lo sospettavano responsabile del furto a casa di una loro conoscente. "Un gruppo di diverse persone è andato a prenderlo nel campo e l'ha portato via con la forza", ha detto una fonte di polizia.

Le botte sarebbero scattate in cantina, al riparo da sguardi indiscreti. L'adolescente si trova ora all'ospedale Lariboisière di Parigi, dove combatte tra la vita e la morte. Secondo il sindaco di Pierrefitte-sur-Seine, Michel Fourcade, il ragazzo era stato fermato più volte per furto.

SDA-ATS